Knitting mojo, dove sei?

giovedì 15 marzo 2012

Ogni tanto deve capitare: perdo la concentrazione e l'immaginazione e m'incarto su un progetto. Magari perché mi costringo a lavorare un filato che non mi è troppo congeniale (per esempio tutti i filati estivi) o perché non riesco a superare un'indecisione. Insomma è crisi nera, sindrome da foglio bianco, vuoto fra le tempie.
Cosa faccio in questi casi? A parte girare in tondo e rugliare furiosamente, metto sui ferri un progetto per cui devo seguire un pattern altrui (le occasioni non mi mancano) e un progetto totalmente a prova d'idiota, per occupare in maniera utile questi momenti di smarrimento, in attesa dell'illuminazione.

Levenwick (by Gudrun Johnston)


I progetti salva orso di questo periodo sono stati il Levenwick (di Gudrun Johnston), che ho realizzato con la Madelinetosh 80/10/10 nel colore rosewood e che si sta bloccando in questo momento e di cui vi parlerò prossimamente qui o sul blog del collettivo mag(l)ia 198 e la Tiered skirt (di Lipp Holmfeld), un progetto molto semplice e rilassante, che avevo già realizzato per un'amica, in un filato molto particolare, Blue Heron rayon metallic, nella tonalità Polar Bear (potevo non apprezzarlo?).

Tiered skirt (by Lipp Holmfeld)
In attesa che l'ispirazione torni nella tana dell'orso, vi saluto con un ruglio particolarmente spaventoso e con un abbraccio ursino.

19 commenti:

  1. fra tutti gli orsetti sei di sicuro quello più bravo con i ferri...spettacolo la gonna!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La gonna è molto facile, anche per un orso ; )
      Ciao e grazie!

      Elimina
  2. che colore meraviglioso il Levenwick!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace moltissimo anche a me, ma non ne ho il merito, l'ha scelto la mia amica Carmen, che mi ha chiesto di farle il cardigan con questa meraviglia. Ciao e grazie della visita : )

      Elimina
  3. Il Levenwick a prova di idiota?!? Io cosa dovrei dire che i pattern non riesco proprio a seguirli (nel sacco nanna per cuore di maglia ho fatto i gufi alla rovescia...).
    Un grugnito di saluto anche a te....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No! Il Levenwick è di media difficoltà, la gonna invece è elementare, solo molto lunga da fare...
      Grrrooowwwwwwllllll!!!!

      Elimina
  4. Ma quanto è bello questo Levenwick? Non era un modello che mi convinceva in pieno ma mi sto ricredendo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il modello ha il suo fascino, ma anche i suoi difetti. Il più grave è il giromanica troppo lungo, andrebbe rivisto e poi la vestibilità: se vuoi ottenere un effetto simile a quello delle foto del pattern originale dovresti considerare di seguire (a tensione corrispondente) le istruzioni per una taglia inferiore alla tua, altrimenti risulterà un pelo abbondante, che non è male, se non ti aspetti che sia aderente! Grazie della visita : )

      Elimina
  5. Levenwick bellissimo, sarei proprio curiosa di vederlo indossato dalla fortunata proprietaria!
    Per il resto...mi conforta sapere che capitano anche a te momenti di "smarrimento" con i conseguenti sintomi che ben descrivi; ma da vecchie, ostinate ed irrecuperabili knitter sappiamo come affrontare anche questi momenti trasformando in opportunità quello che a prima vista potrebbe causare sconcerto e apprensione.
    Grazie per aver condiviso questa tua emozione, sei sicuramente stata di aiuto a tante di noi che magari, meno esperte, di fronte a un simile disorientamento e alla difficoltà di come interpretarlo e gestirlo, potrebbero addirittura pensare di mettere in disparte ferri e gomitoli :):):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, non knitter "vintage" ne sappiamo una più del diavolo ; ) Ciao!

      Elimina
  6. Io non ce la faccio proprio a star dietro a progetti troppo complicati, in questo periodo ho bisogno di qualcosa che mi distragga e mi rilassi, e quale miglior occasione con i pattern per piccolissimi?
    Un abbraccio polare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo credo, col tuo bambino nuovo di zecca è già tanto che tu riesca a ferruzzare qualcosa. Se non altro i capi per i bambini sono piccini e si fanno in fretta, con un surplus di soddisfazione. Un abbraccio a te e a Simone : )

      Elimina
  7. Sono bellissimi i tuoi lavori orsetta! ♥♥♥
    Se avessi il fisico quella gonna sarebbe mia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aria! Sei troppo buona : ) Quella gonna è un po' così, ci vuole del coraggio, perché è una cosa che non si vede normalmente in giro, nei negozi o addosso alla gente. Questa in particolare non era per me, ma sto facendo la mia, in un colore fango che mi piace molto e che userò prevalentemente al mare.

      Elimina
  8. Sul Levenwick ho detto tutto su Ravelry... chissà se mai lo farò! Sulla gonna invece nulla, però ha un suo perchè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tibisay, il Levenwick è stato un modello molto discusso... La gonna invece è un progetto un po' particolare, molto noioso da fare. Io la sto realizzando a lungo termine: faccio due o tre giri, quando ne ho voglia, quando non so cosa mettere sui ferri, quando mi devo picchiare con la Manos Serena... insomma, come riempitivo sgombracervello, e ormai è quasi in fondo!

      Elimina
  9. quest'anno il levenwick sta andando fortissimo...anch'io prima o poi me lo faccio e la tonalità di colore che hai scelto tu è davvero fine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, il Levenwick impazza, nonostante tutte le perplessità suscitate dal pattern. Ciao e grazie della visita : )

      Elimina
  10. Complimenti per i bei lavori pubblicati. Tornerò a sbirciare e, se ti va passa da me. Baci.

    RispondiElimina