A Knitting Bear, 10 anni dopo

venerdì 11 gennaio 2019

A Knitting Bear nasceva 10 anni fa. Da quel giorno, il blog ed io abbiamo fatto tanta strada. Iniziai a scrivere, con ingenuità e passione, per trovare persone con cui condividere i risultati di quello che allora era solo un hobby e che poi, col tempo, e diventato il mio secondo lavoro (il primo, nel cuore).
Pattoz, uno dei miei primi modelli

Leggere oggi quel primo post ha un sapore strano, un po' come rivedere il diario del ginnasio, ma mi dà il senso vero di tutto il lavoro che ho fatto finora, e, cavolo, ne vale la pena.

Avevo appena imparato a fare i calzini, ora insegno ad altre assatanate tecniche particolari e, sopratutto, il coraggio di sbagliare e l'ambizione di fare sempre meglio.

La Scuola di Maglia dell'Orso,  è stato uno dei traguardi più belli di questi anni. Dal niente, dal timore di non riuscire a radunare un minuscolo gruppo per fare due chiacchiere, siamo riuscite a creare un gruppo folto, partecipato, coraggioso e competente, con legami che vanno ben oltre la passione comune per i filati.
Il prossimo anno ci aspettano altre sfide e, sopratutto un progetto incredibile, ancora tutto da inventare, perciò non perdiamoci di vista, il bello deve ancora venire!

Oggi festeggiamo insieme questo anniversario. Da parte mia vi offro uno sconto del 25% sui miei modelli, utilizzando il codice HAPPY10BEAR
valido fino a domenica a mezzanotte e vi invito a lasciarmi un ricordo, un messaggio, un fischio, quello che vi pare, per celebrare con me questa particolare occasione. 

Englishman In New York

lunedì 7 gennaio 2019

Il 2018 è stato un anno piuttosto produttivo, in temini di modelli scritti e pubblicati, ma anche di corsi e di traguardi raggiunti insieme alle amiche della scuola di maglia dell'orso. Uno dei lavori che mi hanno dato più soddisfazione è stato il cardigan Englishman In New York. Per questo sono molto felice di iniziare il 2019 con la pubblicazione su Ravelry proprio di questo modello.

In questo momento storico in cui sembra che l'importante sia semplificare, prendere scorciatoie, avere successo senza fare fatica, proporre un capo come questo, lavorato a pezzi e cucito con precisione, con una trama compatta e fitta, da uomo, quindi, per lo più, da realizzare in taglie grandi, poteva sembrare un azzardo e forse lo è stato, ma vedere i risultati delle allieve del corso è stato fantastico e non vedo l'ora di mostrarvi le foto dei loro risultati.




Il modello è disponibile su Ravelry

Englishman In New York è un cardigan che piace agli uomini perché è un classico vero, perché veste bene (non mi è venuto così alla prima, ho fatto due prototipi, disfando a ripetizione, per perfezionare la vestibilità), perché è rifinito con tutti i crismi. Non è molto originale? Vero, ma ha dettagli che lo distinguono e lo rendono interessante da fare e non resterà fermo nell'armadio, ve lo posso garantire (Ale ne ha due e li indossa entrambi volentieri).

Il filato è uno dei miei preferiti,  la Lettlopi della Istex. Si tratta di una lana islandese molto particolare, caldissima, leggera, con un'ottima resa, traspirante e idrorepellente. Non è particolarmente morbida (per usare un eufemismo), anzi, la mia amica Paola le definirebbe "un po' crudele", ma è per un capo da portare sopra una camicia o una t-shirt a maniche lunghe, non certo sulla pelle. Dettaglio da non trascurare: ha una cartella colori notevole, ce n'è davvero per tutti i gusti.

L'ispirazione musicale? Sting, ovviamente, perché la canzone era perfetta per un capo così sobrio e inglese e perché chi, più di Alessandro, potrebbe essere definito un "Legal Alien?"

Sempre più difficile

mercoledì 2 gennaio 2019


Negli ultimi tempi mi è diventato difficile trovare il tempo di scrivere qualcosa qui. Il lavoro a maglia, sia per quanto riguarda la realizzazione dei capi, sia, soprattuto, sul fronte corsi e attività legate alla scuola di maglia dell'orso è aumentato e faccio fatica a ritagliarmi spazi per altre attività, ma sono troppo affezionata a questo luogo virtuale per abbandonarlo del tutto.

In questi giorni di festa, riesco, per fortuna, a ritagliarmi un po' di tempo per aggiornare il blog con le ultime novità: le foto degli ultimi modelli, fatte al mare, con la nuova reflex (grazie Ale!), le date dei prossimi stitch'n'bitch ursini, l'editing del prossimo modello che uscirà nei prossimi giorni.

Date un'occhiata alle foto e agli aggiornamenti delle varie pagine del blog e, spero, a presto!

Un controluce per Il Cielo D'Irlanda

Il modello è disponibile sulla mia pagina Ravelry, a questo link: https://www.ravelry.com/patterns/library/il-cielo-dirlanda

Nei prossimi giorni uscirà anche il mio nuovo cardigan destinato agli uomini. Si chiamerà Englishman In New York ed è stato realizzato con successo anche dalle mie allieve della scuola Ursina (nei prossimi giorni vi mostrerò anche i loro eccellenti risultati!).