lunedì 8 aprile 2013

Un'esperienza nuova

Sto lentamente assorbendo l'arrivo storto di questa primavera balenga. Per me è sempre difficile, ma quest'anno, complice lo stress per l'imminente cambio di tana e altri problemi ursini (con cui non vi voglio annoiare), è una fatica bestiale. Mi tiro su con le mie nuove esperienze maglierecce, prima fra tutte il mio primo workshop sui calzini a Valdengo (BI)! Ve lo racconto per immagini, perché credo che siano più efficaci e obiettive delle parole, il più delle volte.




 
Nelle foto potete ammirare le mani delle partecipanti al lavoro (o a tagliare la pizza!), il casino creativo, i gomitoli, un'ottima torta di carciofi, il portaferri circolari di Filly, la mia compagna di sferruzzate a distanza, Natascia, e i talloni dei calzini che ho realizzato per l'occasione.

Il pattern per realizzare i calzini stracciatella è disponibile in italiano e gratuitamente su Ravelry!

Grazie a tutte le allieve (per la loro pazienza, per l'entusiasmo e per le torte dolci e salate!) e a Natascia, che vorrei decisamente vedere più spesso...

17 commenti:

  1. Mi ci vorrebbe proprio un bel workshop sui calzini. Li ho iniziati con i ferri piccini picciò ma il tallone mi ha bloccato :( Un caro saluto
    Mopo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi provare a chiedermi aiuto, ti assisto volentieri a distanza, io li adoro!
      Saluti anche a te : )

      Elimina
  2. "Primavera balenga"! Come potrebbe dire Flaiano, mi hai tolto le parole dal cu...ehm... di bocca! :-))

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Balengo è un attributo bellissimo, ma mi piace anche balordo... sarò il "bal"? ;-)
      Ciao Nick!

      Elimina
  3. Mi lascio contagiare piacevolmente dalla calzino mania, in attesa dell'arrivo dei miei ferri dei puffi :) e intanto mi preparo col pattern dell'orsetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alé! Un'altra calzinista impenitente : )

      Elimina
  4. Meravigliose le foto e meravigliose voi! Chissà che splendida giornata, all'insegna delle chiacchiere, dello sferruzzo e delle golosità culinarie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto vero, ma purtroppo è stata solo una serata, piuttosto breve, ma molto intensa!

      Elimina
  5. Meraviglioso anche il prodotto! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Anna! A me piacciono molto soprattutto in versione corta (alla caviglia) come babbucce da casa... il massimo del comfort : )

      Elimina
  6. ma grazie, mi ci voleva proprio una bella spiegazione per fare i calzini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Daniela, spero che tu faccia i calzini e che il pattern ti sia utile, è un piacere condividere le mie risosrse con tutte voi!

      Elimina
  7. io mi sono da poco convertita alla calzinomania, devo ammettere che prima di questo inverno non mi attirava questo tipo di progetto! ma quando il mio amico mi ha chiesto di fargli un paio di calzini e durante la lavorazione li provavo per verificarne la vestibilità, mi ha preso un tale magone al pensiero di doverglieli dare!! lì ho capito che ne sarei presto diventata schiavo anch'io e come mai tutte ne fossero tanto addicted :)
    dunque non si può far altro che aggiungere questo schema ai faves ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esasttamente! Il momento in cui ti provi il calzino è quello in cui diventi dipendente, sono troppo confortevoli... E poi la magia della forma che nasce da diminuzioni, aumenti, short rows, le parole non bastano, bisogna provare!
      Spero di vedere i tuoi stracciatella, prima o poi : )
      Grazie!

      Elimina
  8. ciao sono Mariagrazia le calze stracciatella mi hanno subito attirata ma sono bloccata al tallone ,chiedo gentilmente se ti fose possibile inviarmi lo schema con il dettaglio del tallone ti ringrazio di cuore
    il mio indirizzo:mariagrazia31.2010@libero.it

    RispondiElimina