Sabato alternativo

lunedì 13 febbraio 2012

Sabato scorso ho fatto un'esperienza diversa: fare la maglia in compagnia. So che a molte di voi sembrerà una banalità colossale, ma per me è stata una cosa totalmente nuova e per certi aspetti stranissima. L'occasione era il workshop di Donna Lynne Galletta "55 anni con Elizabeth Zimmermann", in collaborazione con Unfilodi.

Devo ammettre che sulle prime, la mia natura ursina stava avendo il sopravvento e tutta quella allegria caotica e un po' anarchica mi facevano sentire fuori posto, poi ho iniziato ad associare i volti ai nick di Ravelry e ad apprezzare il valore della compagnia di tante persone con la stessa passione per ferri e gomitoli.

La Knit-house è un posto incredibile, una specie di Shangri La delle laniste, e l'accoglienza è amichevole e l'ospitalità magnifica, sul serio.

Il racconto di Donna (ascoltarla è un piacere) e la scelta del Horizontal brimmed hat di EZ, mi hanno dato nuovi spunti, a coronamento di una giornata molto positiva. L'unica nota stonata: il cappello è venuto un po' grande, dovrò disfarne una parte, per adattarlo meglio alla mia capoccia ursina, che è grossa, sì, ma fino a un certo punto...



In compenso ho acquistato 2 matasse di malabrigo silky merino, così finalmente potrò sperimentare questo filato così popolare. In genere preferisco i filati più secchi e ruvidi, ma questo punto di violetto mi ha affascinato... che vi devo dire!

A chi c'era e passerà a leggere queste righe: grazie per la bellissima giornata, conoscervi è stato un vero piacere!



18 commenti:

  1. posso solo immaginare la piacevole esperienza ma capisco benissimo la "sproporzione" del cappello. Credevo di avere una testa grossa prima di approcciarmi ai pattern dei cappelli... devo sempre toglierne un pezzo!

    RispondiElimina
  2. Credimi, io ho la testa davvero grossa (è tutto spessore cranico, per carità), questo è il primo cappello che mi viene grosso! Grazie della visita : )

    RispondiElimina
  3. Che bella giornata deve essere stata! Io invece ho la testa piccola, ho notato che se faccio un cappello per me poi è stretto a tutti quelli che mi chiedono di provarlo! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, se decidi di fare questo modello, tieni presente che dovresti scendere con la misura dei ferri, o montare meno maglie ; )

      Elimina
  4. Che bello, ti invidio un po ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente ho capito cosa perdo vivendo in una città chiusa come la mia. Ciao!

      Elimina
    2. Sara', ma io adoro Genova!!! Pero' effettivamente siete della cape toste....

      Elimina
  5. Dev'essere stato bellissimo! La Malabrigo poi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è stato proprio bello, e non vedo l'ora di inventarmi qualcosa per la malabrigo! Ciao : )

      Elimina
  6. Come ti capisco! A primo impatto mi sono detta.... riuscirò a catturare l'attenzione di queste knitters tutte prese dalle montagne di gomitoli e matasse, gruppetti di 2 o 3 tutte assorte nelle loro discussioni? e poi ho detto le parole magiche... parliamo di Elizibeth Zimmermann.. e da quel momento tutto è andato alla perfezione! Certo l'ospitalità di Maria Luisa è stata fondamentale! Grazie a chi ha voluto condividere con me questa meravigliosa esperienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei stata bravissima, hai dimostrato un gran sangue freddo ; ) Grazie a te!

      Elimina
  7. Risposte
    1. Dev'essere molto bello anche il vostro Stitch'n'spritz.

      Elimina
  8. Beate voi, se fosse stato più vicino sarei venuta anche io. A Bologna di questi eventi lanosi non se ne fanno, e non esiste nemmeno un ritrovo per laniste:(( peccato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo anch'io, per incontrare altre knitter devo fare molti chilometri. Bisoggnerebbe trovare la forza per aggregarsi, ma qui a Genova non c'è proprio nessuno.

      Elimina
  9. E' vero! soprattutto all'inizio c'è sempre "quella allegria caotica e un po' anarchica " . Sembriamo un po' i bambini nei negozi di giocattoli, tocchiamo tutto, vogliamo giocare subito.
    E' stato un piacere conoscerti...di zampa,ops, di persona.
    Annarita aka Ninalou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D è vero, il paragone del negozio di giocattoli funziona alla perfezione! Anche per me è stato un piacere e spero che si possa ripetere!

      Elimina
  10. Ti ho premiato sul mio blog!
    http://trameinsalotto.blogspot.com/
    Complimenti per i tuoi lavori,
    Carlotta

    RispondiElimina